GREGG BRADEN .Profezie del 2012, inversione magnetica dei poli, campo magnetico .campo magnetico terrestre,risveglio interiore,

GREGG BRADEN intervista esclusiva - parte 1 di 2

GREGG BRADEN intervista esclusiva - parte 2 di 2 - Profezie del 2012, inversione magnetica dei poli, campo magnetico terrestre,risveglio interiore, consapevolezza - MOLTO BELLO

=========================================

postato da BeNaGOaL

 

*eRe aSTRoLoGiCHe*

L'evoluzione dell'uomo e della Terra è scandita da un ciclo astronomico chiamato "precessione degli equinozi", scoperto nel 134 aC dall’astronomo greco Ipparco di Nicèa, inventore, tra l’altro, dell’astrolabio. La precessione si basa sul movimento del Sole rispetto alle costellazioni zodiacali, prendendo come riferimento il punto equinoziale di primavera. In pratica, il fenomeno è dovuto al fatto che la Terra (non essendo una sfera perfetta ma uno sferoide, cioè schiacciata un po' ai poli e con un rigonfiamento equatoriale), nel suo ruotare su se stessa ha un comportamento simile ad una trottola (vedi figura). Ciò dipende dall'attrazione combinata del Sole e della Luna sul rigonfiamento equatoriale terrestre: tale particolarità fa deviare l'asse di rotazione terrestre che così assume un lento movimento conico retrogrado intorno all'asse dell'eclittica.
Ogni anno, nel giorno dell'equinozio primaverile (emisfero nord) o autunnale (emisfero sud), il Sole viene a posizionarsi in un punto diverso dello zodiaco siderale, secondo un moto retrogrado di 50" ogni anno cui corrispondono 1 grado ogni 72 anni, una costellazione zodiacale ogni 2149 anni, e l'intero zodiaco ogni 25788 anni circa. Il punto equinoziale percorre dunque le costellazioni zodiacali a ritroso, seguendo la Il movimento precessionale della terrasequenza inversa rispetto a quella normale che va da Ariete a Toro e così via fino ai Pesci. Attualmente si trova nella parte conclusiva della costellazione dei Pesci, ed entrerà in quella dell'Acquario intorno al 2300 circa.

Secondo la conoscenza esoterica, al passaggio del punto equinoziale in ognuna delle 12 costellazioni zodiacali, corrisponde un'epoca storica con le sue peculiarità e le sue specifiche caratteristiche. Naturalmente, il trapasso da un'era ad un'altra è lento e graduale, nel senso che nella fase terminale di un'era si cominciano già a vedere i segni di quella successiva, mentre nella parte iniziale di quest'ultima sono ancora presenti residui di quella precedente. Oggi quindi siamo ancora nell'Era dei Pesci, ma cominciamo a vedere i primi segnali del futuro acquariano; di conseguenza viviamo in una fase di transizione, dove i due diversi influssi si mescolano tra loro.
Per comprendere meglio l'intero discorso, dobbiamo poi tenere presente che esistono anche altri cicli evolutivi che si intersecano e interagiscono tra loro. Uno di questi è quello attuale, che ha portato l'umanità a sviluppare in modo specifico il pensiero logico-razionale, e ad approfondire al massimo l'immersione nel mondo fisico-materiale, allontanandosi così da quello spirituale.

Fra le varie ipotesi di inizio della nostra attuale epoca, prenderei in considerazione quella di Duval, che fa risalire l’era dei Pesci al 138 aC. Perché considero proprio questa data? Perché sommando ad essa 2149 anni andremmo a finire proprio a ridosso del tanto citato 2012 (ndr)… Secondo il popolo Maya, tale anno corrisponderebbe proprio alla fine di un ciclo. Ovviamente, tutto questo è simbolico, sia perché è stato dato un valore fisso allo spostamento precessionale, calcolato in 2148,98003 anni per Segno, ma soprattutto perché nessuno sa dove collocare la “tacca di riferimento” in cielo.

A breve cercherò di capire con voi:
o se le ere astrologiche abbiano portato con sé le peculiarità salenti del proprio segno (aiutandoci ad immaginare le vicende del passato);
o cosa accadrà nell'imminente era dell’Acquario;
o se le ere si concludano davvero con catastrofi di ogni genere…

benagoal.splinder.com/archive/2007-05 - 104k

(Nessun oggetto)

{#emotions_dlg.emoticon_grandi_47}

Login utente

test