MESSAGGIO DAL CIELO


Il Pensiero di PAOLO, lì 24 dicembre 2019 

 

Unificate, unificate, unificate, solo allora si diventa coscienti di essere anime dove non c'è più dualità ma una consapevolezza presente.

Dio vive in noi e ciò che esiste è solo l'essere = pura coscienza.

QUANDO LA MENTE È SILENTE IL CUORE PARLA il linguaggio universale dove tutto può essere compreso perché tu sei il tutto e il tutto è in te; ecco perché è essenziale riconoscersi anime che stanno sperimentando le varie possibilità che l’universo contiene.

Che dirti se non di lasciare che il fiume della vita trascorra il suo tempo nel tempo con la semplicità di un’onda che si infrange dolcemente sulla riva;  è importante vivere il presente proprio come fa la natura che ad ogni stagione ripropone il suo apparire in una costante morte e rinascita.

Unificate e orate insieme, non esiste preghiera più bella che cercare un punto di unione con l’esistenza.

Tutta la tua personale semplicità è una forma spontanea di preghiera che seppur all’occhio umano può sembrare infantile, all'occhio Divino è sublime. 

Ti vedo ondeggiare nel flusso della vita con la grazia che solo un cuore che ama ha compreso; quando guardi un quadro lo vedi nel suo insieme, ma è nell’osservarlo in toto che ti può dare emozioni, non certo nei soli particolari che, pur belli che siano, non ti possono donare il senso della bellezza del quadro.  Ecco mamma, tu già guardi il quadro nel suo insieme e questo è meraviglioso; i particolari non fanno e non dovrebbero far più parte del tuo percorso evolutivo.

Noi siamo UNO e fluttuiamo insieme, questo è meraviglioso.    

Da cuore a cuore, da un figlio del cielo{#emotions_dlg.cuore}



 

 

 

 

 

 

 

 

 

Login utente

test