Perché la Tua Anima ha Scelto Questa Vita

Perché la Tua Anima ha Scelto Questa Vita

Come riconoscere e rispondere alla tua chiamata? Come fai a sapere perché la tua anima ha scelto questa vita? Diventare semplice: devi capire che tutto accade per un motivo. Sei qui per un motivo.

“Sei venuto qui con qualcosa da fare. Fai parte della coscienza universale e non c’è nessun incidente. Nella tua vera essenza, non nel falso sé, ma nella vera essenza di ciò che sei, sei infinito e hai qualcosa di molto redditizio da realizzare mentre sei qui. Altrimenti, non saresti qui. Trovalo Presta attenzione. Ascolta la chiamata. Guarda gli indizi. Vedi gli allineamenti, qualunque essi siano, indipendentemente dal fatto che sembrino assurdi o strani agli occhi di coloro che ti circondano … se senti una chiamata dentro che dice che c’è qualcos’altro, non ignorarlo. Non morire con la tua musica ancora in te. Non morire con il tuo obiettivo incompiuto. Non morire come se la tua vita fosse brutta. Non lascerò che questo accada a te. ” ~

Wayne Dyer

Perché la tua anima ha scelto questa vita: sei in missione. Prima della nascita, proprio come un artista che sceglie dipinti che andranno su tela bianca, la nostra anima sceglie una serie di colori per determinare i nostri genitori, la nostra origine etnica, il nostro paese di nascita, ecc.

Scegliamo anche una serie di percorsi diversi che ci consentiranno di conoscere alcuni aspetti del nostro essere. Per integrare pienamente la nostra chiamata con il potere e la coscienza, dobbiamo prima scegliere di dimenticare ciò che è alla nascita, in modo che dopo anni e decenni, e per alcuni, la ricerca dell’anima, arriviamo a un punto della nostra vita in cui dobbiamo fare una scelta per ricordare a noi stessi ciò che siamo realmente e deliberatamente chiamare ciò che ci dà la gioia più grande.

Sappi che ovunque tu sia nella vita, questo è esattamente dove devi essere. Non sei legato a nessun destino e hai il potere di cambiare e creare qualcosa nella vita.

Suggerito: 11 “Cose Spirituali” che Fanno le Persone, che Sabotano la Loro Crescita

1. Perché la tua anima ha scelto questa vita: identifica la tua più grande gioia.

Perché la tua anima ha scelto questa vita: identifica la tua più grande gioia.

Come esseri di energia, siamo letteralmente gli strumenti creativi con cui siamo nati e il nostro sentimento è la linea diretta di comunicazione con la nostra anima o sé superiore. Ogni volta che i nostri pensieri, parole e azioni sono in conflitto con la visione dell’anima, la conosciamo subito perché sentiamo armonia, pace interiore, gioia, gratitudine e amore.

Ogni volta che ci sentiamo bene, la nostra vibrazione è immediatamente più alta, il che porta facilmente ad un’azione ispirata. E impegnandosi in un’azione ispirata, porta a una gioia più grande che sviluppa il fondamento dell’azione ispirata.

Non disperarti se ancora non ricordi cosa sei venuto a fare qui.

Il tuo unico dovere in questa vita è seguire la tua più grande gioia. Una volta che abbiamo la prima idea ispirata, inviamo l’energia con l’intenzione di “Sono la mia più grande gioia al momento” nell’universo che si intensifica e si ingrandisce lentamente man mano che ci abituiamo a cantare la nostra canzone del cuore.

Ciò che è iniziato come un seme ci dà maggiori opportunità di crescere e prosperare ogni volta che perseguiamo i nostri sentimenti più elevati perché l’energia che sta alla base di questa intenzione crea un effetto a palla di neve e crea sempre più movimento nel regno quantico per portarci ciò che ci rende felici.

Cosa ti ispira? Cosa ti fa cantare il cuore? Qual è la cosa che volevi fare ma hai rinunciato per sempre?

2. Lascia che il tuo essere guidi la tua realizzazione.

Lascia che il tuo essere guidi la tua realizzazione.https://spiritualify.it/wp-content/uploads/2020/01/Lascia-che-il-tuo-ess... 300w, https://spiritualify.it/wp-content/uploads/2020/01/Lascia-che-il-tuo-ess... 1024w, https://spiritualify.it/wp-content/uploads/2020/01/Lascia-che-il-tuo-ess... 768w" />

Impediamo il nostro raggiungimento pianificando un milione di compiti che dobbiamo svolgere, il che può anche impedirci di progredire.

Rispondere alla nostra chiamata è un processo come tutto il resto. Il risultato finale non sembra quello che abbiamo iniziato o pianificato ed è perfettamente normale. A volte ciò che pensiamo di voler è solo un trampolino di lancio che ci avvicina al compimento della nostra missione.

L’universo non si preoccupa di ciò che ci fa brillare di gioia, può essere una lezione di Reiki o una lezione di cucina, fare una vacanza per capriccio o chiamare un vecchio amico che non vediamo da anni. L’universo si preoccupa solo della firma vibratoria che emettiamo quando siamo così felici.

Fai attività quotidiane come pulire la casa, rispettare le scadenze e cucinare per una famiglia di sei persone, invitarti a fare alcune (o tutte) di queste cose con la massima gioia e presenza possibile e fare alcune piccole attività che ti portano la pace. . Può essere semplice come passare il tempo tranquillo per 15 minuti.

Alla fine, non su ciò che facciamo o su come lo facciamo. Si tratta di sapere se possiamo permetterci di intervenire in ciò che siamo realmente e dichiarare con coraggio e amorevolezza la nostra autenticità al mondo. Nessuna vibrazione nell’universo è più potente della nostra energia quando diventa un’estensione della nostra vocazione divina.

3. La tua chiamata è una tua creazione.

Le nostre anime hanno scelto una certa missione prima della nascita, ma quando diventiamo pienamente consapevoli di ciò che siamo e ci svegliamo con il creatore, non siamo più legati a nessun percorso predeterminato che abbiamo pianificato per noi stessi prima di entrare in questo corpo fisico. .

Più siamo consapevoli della nostra vera essenza e della nostra connessione con la fonte divina, più diventiamo autorizzati e più possiamo rivendicare il dono gratuito che alla fine ci consentirà di esercitare il nostro diritto di nascita come creatore consapevole di esso, fare e avere qualcosa che la nostra anima desidera.

Per fare questo, dobbiamo prima liberarci da tutto ciò che ci limita. I limiti possono assumere la forma di paura come la paura dell’incertezza o del cambiamento, la paura della mancanza o persino la paura del successo. Le limitazioni possono anche essere espresse come scuse infinite che vanno da “Ho un lavoro a tempo pieno senza tempo o denaro” a “troppo vecchio per farlo”. Inoltre, le limitazioni appaiono come credenze impotenti, tra cui “Non c’è abbastanza per tutti” o “Non sono abbastanza speciale”.

Quando ci svegliamo, ci rendiamo conto che siamo noi quello che dobbiamo dire, e ciò che creiamo e come vogliamo vivere nella vita dipende da una cosa e una cosa sola, la nostra scelta.

Prenditi del tempo per il tuo libero arbitrio e scrivi il tuo destino. Non c’è nulla di scritto nelle stelle che preveda ciò che sei e ciò che puoi diventare. Una volta che tutte le parti e le cellule del tuo corpo saranno allineate con questa conoscenza interiore, ti risveglierai al potere divino della creazione che hai ereditato. Questo potere vive in te e aspetta pazientemente che tu lo chiami.

Non importa se non conosci la tua chiamata. Se potessi partire da una tabula rasa e creare tutto ciò che volevi nella vita senza limiti da quel momento, chi saresti? Cosa vorresti creare?

Spiritualità

Login utente

test