Le vittime degli spiriti errantI..Non bisogna mai aprire finestre su mondi sconosciuti..( SU RICHIESTA)

strega.gif (4572 byte)

Le vittime degli spiriti erranti

Se una persona di questo tipo presenta una debole volontà
può infatti cadere sotto il dominio di altri (vivi o defunti che
siano) e sviluppare tali facoltà in modo negativo. Essa diventa
la vittima ambita di qualche spirito errante che, facendosi
passare per una guida spirituale, aiutano le loro vittime a
sviluppare qualità medianiche di trance o materializzazione.

Il medium può essere considerato come un chiaroveggente
involontario, o negativo, perché ha i corpi denso e vitale
debolmente connessi ed è sotto il controllo di uno Spirito di
basso livello facente parte del mondo astrale. Il rapporto tra
questo spirito e il medium è simile a quello che si crea tra un
ipnotizzatore e la sua vittima.

Nel caso specifico del medium di trance, tutte le esperienze
medianiche possono avvenire soltanto quando l'Ego del medium,
rivestito dei corpi mentale e del desiderio, abbandona il corpo
fisico incosciente e addormentato. A questo punto lo spirito
errante, divenuto un vero e proprio spirito di controllo (detto
anche spirito-guida), occupa il corpo ormai privo del suo
legittimo proprietario.

Lo spirito di controllo adopera il corpo fisico del medium e
lo usa per i propri fini, talvolta con grande danno dei medium
stesso. Per comprendere come ciò possa accadere si supponga, ad
esempio, che tale spirito, durante la sua vita terrena, sia stato
un libertino o dedito a droghe, in tal caso userà il corpo del
medium per soddisfare i suoi desideri perversi.

Non sempre i defunti sono liberi dai legami terreni

Naturalmente gli uomini, per la
maggior parte, quando lasciano la terra non sono
immediatamente liberi dai legami terreni: essi rimangono legati ai
parenti, agli amici (o ai nemici !), ai luoghi, ai loro beni e, se
non sono molto evoluti, se non hanno nel loro cuore, nella loro anima,
il desiderio di
scoprire altri spazi e di andare verso Dio, girano attorno a quegli
esseri, a quelle case, a
quegli oggetti. Sono anime erranti che soffrono e che non possono
ancora liberarsi,
benché degli spiriti luminosi vadano ad aiutarli. Invece coloro che
sono già vissuti
sulla terra nell'amore, nella luce e nelle virtù, abbandonano molto
rapidamente il corpo
e se ne vanno verso i mondi sublimi per immergersi nella felicità e
nella gioia, da dove
possono inviare correnti benefiche a quanti hanno lasciato in basso,
per aiutarli e
proteggerli, ma non ritornano mai verso di loro, non scendono come
molti si
immaginano. Dal momento che sono morti, sono molto lontani dalla terra
e non vi
ritornano.

Direte: "Ma allora, come mai gli spiritisti credono di entrare in comunicazione con
certi personaggi illustri del passato?" In realtà, non è con loro che comunicano, ma
ecco che cosa accade. Quando l'essere umano si disincarna per passare nell'aldilà, la
scia ancora sulla terra alcuni dei suoi rivestimenti. E' chiaro che non parlo di vesti
fisiche, ma eteriche e astrali che fluttuano nell'atmosfera, impregnate di tutto ciò che
l'essere ha vissuto. Sono come gusci e involucri vuoti, abbandonati dai loro occupanti,
che possono essere animati, vivificati dai fluidi delle persone riunite nelle sedute
spiritiche fatte allo scopo di evocare i morti. E, poiché in genere tali persone non sono
molto evolute, non possono naturalmente liberare che fluidi di livello molto basso,
impregnati di passioni, di sensualità e di bramosie. E questi fluidi attirano dai piani
astrale ed eterico ogni genere di entità fluttuanti che non sono ancora state assorbite dal
centro della terra.

Lo spazio psichico che avvolge la terra viene naturalmente liberato da ciò che vi si
trascina e che viene mandato verso il centro della terra; tuttavia certe entità inferiori,
chiamate larve o elementali, vi rimangono ancora, e sono proprio quelle che appaiono
spesso nelle sedute spiritiche per ingannare e fuorviare gli uomini. Ed esse non solo li
confondono e li ingannano, ma li sfruttano anche, perché, per restare un po' di più in
vita, assorbono la vitalità degli uomini.

Gli spiriti più bassi hanno la facoltà di entrare in un medium e parlare in nome di chi
desiderate: Mosè, Gesù, Giovanna d'Arco... Questa non è una dimostrazione della loro
superiorità. Ad ogni modo, non è di certo un gruppo di persone frivole, curiose e
sensuali, come le si trova in tante riunioni spiritiche, quello che attirerà degli spiriti
evoluti. Tutto ciò che queste persone sono in grado di attirare è la marmaglia che popola
l'astrale inferiore, cioè delle larve, dei rimasugli, delle ombre... In compenso, quando si
riuniscono degli esseri puri, luminosi e disinteressati per pregare e inviare luce,
possono manifestarsi tra loro delle entità veramente luminose, ma mai nel modo in cui
gli spiriti si manifestano nei circoli di spiritismo.

strega.gif (4572 byte)

Non bisogna mai aprire finestre su mondi sconosciuti

Non saranno mai sufficienti le raccomandazioni relative al
pericolo che si corre nell'abbandonare a uno spirito di
controllo, oppure ad uno ipnotizzatore, il nostro corpo fisico;
strumento di cui si deve avere massima cura in quanto è assai
prezioso.

Lo spirito errante è simile a un ipnotizzatore però, a
differenza di questo, è completamente invisibile. Tale spirito,
in genere, viene ritenuto dalle sue vittime un essere elevato, un
Angelo, ed esse lo pensano non solo incapace di recare danno ma
pieno di premure e desideroso di far conoscere qualche grande
verità.

Va invece sottolineato che nel processo chiamato
"morte" non vi e nessun potere trasformante e quando un
peccatore muore non diventa certamente un santo nello stesso modo
come un ignorante non si trasforma in saggio. È una cosa assai
triste, per il chiaroveggente esperto, vedere come gli
spiriti-guida o di controllo, si impongono sulle loro incaute
vittime che non possono distinguere, né capire, la vera natura
di questi impostori, accettando le loro dolci frasi come fossero
nettare di sapienza divina.

Sebbene tali spiriti facciano cosa utile dando una
dimostrazione inconfutabile della continuità dell'esistenza
dello spirito dopo la morte, fanno tuttavia molto danno ai
medium. In special modo gli spiriti erranti di bassa categoria,
che esercitano questo controllo per avere un veicolo con cui
soddisfare le viziose bramosie, o i loro istinti sessuali,
arrecano al corpo del medium dei danni incalcolabili. Vi sono
anche degli spiriti di elevata natura etica o di grande sviluppo
spirituale che esercitino solo un controllo parziale sul medium,
in questo caso il danno è molto minore.

Un pensiero di Giuditta Denbech

strega.gif (4572 byte)

La medianità cammina sull'orlo di un baratro in cui luce e
tenebra si confondono. La collaborazione con le schiere celesti
non ricorre a mezzi pericolosi e rudimentali come la trance ad
ogni livello, la telescrittura, il ricevimento di messaggi
medianici, la manifestazione del cosiddetto "spirito
guida". La collaborazione con gli Angeli è tutt'altra cosa,
infinitamente lontana da questi ingannevoli espedienti.

Se vi è chiaro questo concetto, proseguite serenamente con la
lettura, se pensate di poter sovrapporre attitudini e pratiche
medianiche al lavoro da svolgere con gli Angeli, meglio chiudere
queste pagine e dedicarvi a qualche altra attività meno
pericolosa. Pericolosa per voi, naturalmente.

Mi permetto di ricordarvi, (ma lo farò in molte occasioni, a
costo di ripetermi) che entità oscure sono sempre all'ascolto di
ogni richiesta umana, e leggono perfettamente nella mente e nel
cuore di ogni individuo. Se trovano una zona d'ombra dovuta ad
egoismo o ambizione o secondi fini, s'insinuano abilmente con
aspetti rassicuranti e voci flautate. Rammentiamo che alle forze
dei piani extraumani, noi non possiamo nascondere nulla, nel bene e nel male.

Da tutto ciò dovremmo impare che...

La lezione che dobbiamo trarre da queste conoscenza è che
dobbiamo conservare il dominio completo sui nostri veicoli e mai,
per nessuna ragione, dovremmo consentire a farci ipnotizzare o
controllare esternamente. E nemmeno dobbiamo assistere a sedute
spiritiche o a dimostrazioni ipnotiche perché l'atteggiamento
negativo che assumeremmo in tali circostanze ci renderebbe
vulnerabili al controllo degli spiriti erranti.

Il nostro motto deve essere: AUTODOMINIO E NON DOMINIO SUGLI ALTRI.

www.procaduceo.org/it_ricerche/.../esoter08.htm -

**********************************************

il mondo astrale

Il piano astrale è quel livello esistenziale tra il mondo materiale
e il mondo spirituale, i tre piani sono legati tra loro. Lo spirito per
potersi manifestare sul piano materiale ha bisogno del piano astrale o
animico, mentre la materia per potersi elevare al piano spirituale,
deve prima attraversare il livello astrale per potersi purificare,
abbandonando gli ultimi residui della materia. Ogni cosa è composta da
tre corpi: materiale, astrale, spirituale.

Questi tre corpi sono uniti
l'uno all' altro tanto che modificarne uno, significa modificarli
tutti. Tutto ciò che vediamo nel nostro mondo è formato dalla materia,
essa non è inerte, ma viva e pensante, e tutto ciò che è vivo proietta
nell' astrale i propri pensieri, azioni, creando in questo modo vari
mondi paralleli al nostro, la cui esistenza si intreccia con la nostra.
Nell' astrale esistono varie entità, create dai pensieri di ogni
essere, esse vivono tanto quanto è stata forte l' energia creatrice del
pensiero.

Gli abitatori del piano astrale sono: corpi astrali di esseri
viventi, gusci di esseri defunti, spiriti elementali, spiriti
elementari, larve, demoni. I corpi astrali di esseri viventi sono delle
immagini speculari di entità viventi proiettate nell' astrale dai
propri pensieri ( es. se noi ci guardiamo allo specchio, la nostra
immagine viene proiettata nell' astrale attraverso il nostro pensiero
che la vitalizza creando cosi un vero e proprio essere con una vita
propria e parallela al suo creatore, ma con un altro cammino, perchè
sarà comunque condizionato dai nostri sogni, idee, paure ecc ).

I gusci
di esseri defunti, sono l' immagine fittizia del defunto composta dai
suoi pensieri, azioni, impressi nell' astrale quando era in vita.
Questo tipo di esistenza non potrà più cambiare in quanto l' essere che
ha dato vita ha questa entità è defunta. Questo essere resterà in vita
sino a che qualcuno fornirà a lui energia con i propri pensieri, poi si
dissolverà. Gli spiriti elementali, sono entità appartenenti ai quattro
elementi, aria,  terra,  fuoco e acqua.Anche essi sono proiezioni della
mente naturale perchè come accennato sopra essendo tutto vivo, tutto
pensa e tutto crea. Gli spiriti elementari, sono forze viventi e sono
composti da una quantità di io illusori, di cui ognuno a le sue
particolari pretese. all' inizio sono sottili, impalpabili, ma se si
indulge al desiderio loro corrispondente, divengono sempre più forti,
esse sono i vizzi. I demoni, sono il risultato delle nostre paure,
timori oppressioni, sono dei veri e propri mostri creati dalla nostra
immaginazione, e sono tanto reali quanto noi forniamo a loro energia
vitale, tanto più pensiamo a loro, tanto diverranno potenti, al punto
tale da poter prendere possesso del corpo materiale.

Le larve, sono
esseri creati dall' incontro delle forme pensiero con gli spiriti
elementali, i quali penetrando nella sostanza astrale di cui è
rivestito la forma pensiero si fondono con esso, creando un terzo
essere autonomo, con una propria individualità. esse sono esseri
mortali e come tali necessitano di cibo, l' energia. Tale necessità
porta le larve, essendo parassitarie a cercare fluido vitale di altri
esseri viventi e quindi infestarli divenendo in tal modo dei veri
vampiri. Per raggiungere tale scopo le larve hanno una grande facilità
di metamorfosi, esse per meglio attecchire sull' uomo assumono ogni
forma voluta creando i cosi detti spettri. Il mondo astrale è un mondo
reale con tutte le sue leggi, noi di tanto in tanto riusciamo a
metterci in contatto con questo piano in modo del tutto inconscio. Nel
momento che abbassiamo il livello di coscienza, riusciamo a superare le
barriere ed addentrarci in questo mondo. E' altresì vero che abbassando
le barriere possa avvenire il contrario, cioè che entità del mondo
astrale si infiltrino nel mondo materiale creando in questo modo
fenomeni di infestazione e possessione.

I vari livelli esistenziali non
sono altro che modi vibrazionali differenti. Gli abitatori del piano
astrale hanno un corpo ed una forma, più o meno come nel mondo
materiale e sono composti dalla sostanza astrale. i loro corpi e le
loro forme derivano dalla proiezione dei pensieri, formando cosi dei
doppi eterici che possono sopravvivere anche dopo la morte di chi a
dato loro vita, sino all' esaurimento dell' energia vitale. La materia
ha forma e massa ed è mortale, l' astrale ha forma e massa simile ma
differente come sostanza ed è mortale, lo spirito non ha forma ne massa
perchè pura energia ed è immortale.

arsi1998.beepworld.it/astrale.htm

Login utente

test