Legge di causa effetto: il caso non esiste

 

Legge di causa effetto: il caso non esiste (settima legge ermetica)

Quante volte lo avrai sentito dire?! Non esiste caso, per tutto c’è un motivo! Per quanto tu possa maledire o benedire il destino per ciò che accade, la verità è che tu sei stato l’artefice della gran parte dei fatti della tua vita. No, non tutti i fatti, ma molti si. E le coincidenze che ti capitano sono segnali che la vita ti offre. Segnali che ti condurranno alla meta…

La settima legge Ermetica è detta Legge di causa ed effetto.

causa-effetto

Nelle lezioni di fisica a scuola ci insegnavano che a ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria, rimembri? 

E crescendo abbiamo continuato a fare uso di questa legge. E nonostante non stiamo sempre lì a indagare sul suo funzionamento, siamo costantemente soggetti a essa. Ogni cosa che facciamo (azione), che diciamo, che pensiamo, ha una ripercussione (reazione) nel mondo intorno a noi.

amici-litigare.jpgE non solo. Le ripercussoni avvengono anche dentro noi. Immagina se per esempio litighi con un tuo amico e gli dici brutte parole (azione). Lui potrebbe offendersi (reazione), ma è anche vero che il tuo stato d’animo non è più come quello di prima. Ti sentirai turbato, forse rimuginerai sull’accaduto, all’inizio daresti tutta la colpa a lui. Ma forse dopo un po’ riconosceresti i tuoi sbagli e saresti tentato dal chiedergli scusa… ma il tuo orgoglio non te lo permette… e via dicendo.

La reazione è avvenuta anche nel tuo mondo interiore, nel mondo delle tue emozioni, nel mondo che esiste e non puoi vedere.

Nella Bhagavad Gita, il testo sacro delle scuole hindù visnuite e krsnaite, c’è un verso che recita così:

O Partha, ogni azione nella sua globalità

raggiunge la sua consumazione nella saggezza.

Il che vuol dire che ogni atto (azione) ha effetto sul karma di chi lo compie. Apro una piccola parentesi indù per chiarirti meglio questo concetto:

Il Principio Karmico ci dice che ogni cosa che facciamo, pensiamo e diciamo, è la causa e conseguenza di altre azioni. In sostanza: non esiste il caso ma ogni evento o gesto è interconnesso all’interno di una rete di legami di causa/effetto (ricordi la prima legge Ermetica? L’universo è mentale e tutto è collegato).

E per rendertelo ancora più chiaro diciamolo come piace a noi: Chi semina vento raccoglie tempesta, oppure, se sputi in cielo ti torna in faccia, sei d’accordo? Ognuno di noi è padrone del proprio destino. Modelliamo il nostro domani in base a quello che facciamo, diciamo e pensiamo oggi. Sembra una banalità ma quanta gente si rende conto, è consapevole, di quello che sta seminando?

L’azione che stai compiendo ora è stata determinata da un pensiero che hai fatto in precedenza.

RIPRENDI IL CONTROLLO

Per lo più procediamo in questa vita senza badare a cosa stiamo costruendo. Parliamo male di quello e di quell’altro, ci interessiamo a cosa fanno i vip in televisione, coviamo rancore per il nostro collega che ci ha fregato il posto auto… cosa ci potrebbe portare tutto questo?

donna_riflessiva.jpg

Avere consapevolezza del principio di causa ed effetto, ricordarsi che questa legge è sempre in atto, ci permette di correggere la qualità delle nostre azioni. E visto che l’azione non è altro che il frutto di ciò che abbiamo pensato, così come le nostre parole sono frutto dei nostri ragionamenti, la cosa più utile che puoi chiederti, che devi chiederti se vuoi veramente controllare il tuo domani, è questa:

Il pensiero che sto generando ora, il pensiero a cui sto dedicando attenzione, il pensiero che alimento con la mia attenzione e quindi gli permetto di rimanere vivo in me, che risultato potrà produrre per il mio domani?

causa-e-effetto-41480351Rispondendoti a questa domanda, correggendo quindi i tuoi pensieri, sostituendo la pattumiera mentale con ciò che è utile, vedrai cambiamenti radicali in men che non si dica nella tua vita. Questo è poco ma sicuro.

E’ ovvio che questo processo mentale deve diventare un’abitudine se vuoi beneficiarne. Non puoi certo pensare di tirare le somme a fine settimana, fare una cernita dei pensieri/emozioni che ti sei fatto scorrere addosso nei giorni precedenti, e poi ripulirti.

Ci sono cose che vanno fatte ogni giorno. Mangiare sette mele la domenica sera invece che una al giorno semplicemente non produrrà l’effetto desiderato – Jim Rohn

Login utente

test