MI TUFFO NEL FLUSSO

Ho un’immagine ricorrente e oggi te la ripropongo sotto forma di articolo: vedo noi Anime al momento della nostra nascita, in questa realtà tridimensionale terrena, e ciò che ne resta alcuni anni dopo.
Nasciamo “educati” ed informati e veniamo resettati e riprogrammati nell’arco di poco tempo, affinché non ci sia possibile Essere.
Perché non è mai stata coltivata la nostra vera Essenza, cioè l’Anima?

 

Dopo la nascita, ciascuna Anima, dovrebbe entrare nel proprio flusso, con l’aiuto dell’Angelo di nascita, esprimersi attraverso una o più attività, acquistare una coscienza sempre più intensa di Sé e una volta completato il proprio compito, ripartire per altre imprese di Luce.

Ma siamo in una realtà particolare: la Terra.
La Terra è un Pianeta scuola, un pianeta considerato faticoso dove l’evoluzione animica è più intensa; “atterrare” qui, è sempre significato, almeno da un certo periodo storico in poi, poter ottenere una splendida evoluzione, ma la posta in gioco è alta e il rischio è unico.
Il guadagno finale, se vogliamo vedere la cosa con una metafora accessibile a tutti, per chi riesce nell’intento, è milionario, a livello animico, e per tale motivo il rischio per raggiungerlo è enorme.
Per questo abbiamo accanto l’Angelo di Nascita, di cui ho già parlato in un altro articolo, perché si tratta di una sorta di “mission impossible” o azione suicida.

Ogni cinque giorni uno di questi Angeli si sussegue, a rotazione, a chi lo ha preceduto, per aiutare e sostenere le Anime nascenti.
 Questo avviene durante tutto l’arco dell’anno.

L’Angelo di Nascita, secondo la tradizione ebraica, è una formula di comportamento che indica esattamente la vocazione, la missione di chi nasce sotto le loro ali protettive.
La loro presenza è una garanzia per riuscire ad affrontare la vita secondo le proprie caratteristiche originarie.

Per comprenderci: se sei un’Anima che adora la tecnologia, hai accanto chi ti aiuterà a esprimere in maniera proficua questa dote, sia per te, Anima, che per il mondo.

Il piccolo Uomo o la piccola Donna, dopo dopo nati, vengono da subito, cioè fin da piccoli, attratti “naturalmente” dalle attività che gli procurano piacere, che li fanno stare bene.
Questo accade per pochissimo tempo, vale a dire prima dell’arrivo di tanti imprinting che in genere li condizionano per l’intera vita.
Quasi sempre quelle attività sono proprio le stesse descritte dalle tre lettere del nome del proprio Angelo.

Ma cosa accade con l’imprinting?
Che diventi un uomo e una donna, ma potrei dire un’Anima “illusoria”.
Perdi la tua autenticità.
Diventi un’immagine, un’immagine creata dalle credenze e dai diversi “postulati” del mondo tecnologico.

Prova a sederti su una panchina al parco e osserva.

C’è chi cammina a fatica su scarpe, con tacchi troppo alti, chi è inguainato in abiti di un materiale sintetico, che imita la pelle, altri che hanno pantaloni stra aderenti e altri larghi larghi.
Le “persone” indossano questi indumenti e scelgono le scarpe da calzare, perché qualcun altro ha stabilito quali tipi di abbigliamento vadano indossati.
Anche se quel determinato
materiale, con cui è fatta la tua maglietta è soffocante, per la stagione, tu la indossi perché ti “uniformi” al diktat che hanno escogitato, e che chiamano moda, la quale, a cosa punta?
Punta ad avere un’immagine di un certo tipo dell’uomo, della donna, dei bambini o per meglio dire “delle persone”.
Così il rimando che si ha del collettivo è che possiamo osservare persone ben vestite, truccate, all’apparenza e nella gestualità “indipendenti”, ma è tutta apparenza.
L’immagine esteriore non corrisponde all’ ESSENZA Più AUTENTICA, CIOè ALLA SUA Anima.
L’immagine che tu crei determina dei pensieri, dei comportamenti, delle azioni, delle scelte, delle forme estranei a chi sei veramente.
Tu soffochi il tuo Sé reale.
L’Anima illusoria, che include anche le attività che svolgi, oscura la tua vera Anima e questo accade, senza che l’Angelo di nascita possa fare nulla, per te, per il tuo caso.
Per quanti segnali esso ti invii, l’ambiente terreno ha il sopravvento e tu finisci il tuo tempo, senza essere stato Tu.
La tua Anima diventa prigioniera di questa immagine che in molti hanno contribuito a farti creare.
Se tu, al contrario, entrassi in un ambiente familiare, che conosce e dà valore all’Anima e la ritiene preponderante, questo non accadrebbe e tu saresti Tu e il mondo sarebbe un luogo di pace, dove tutte le Anime si “esprimono” e quindi stanno e creano solo benessere reale e una sorta di paradiso, di Eden di Luce.
Ma qui il buio ha preso il sopravvento da tempi remoti, e quindi quando arrivi, si cerca in tutti i modi di farti dimenticare chi sei e qual è la tua missione, così che tu sia insoddisfatto, incosciente e non raggiunga proprio nessun traguardo.
Diventi una sorta di pupazzo del sistema, costruito ingegnosamente dal burattinaio.
Il buio fino ad ora ha giocato a renderti uno “smemorato”, un’Anima illusoria, così che Tu non fossi e non portassi Luce,  in questa sorta di Pianeta che diventa simile a un carcere.
Come si può uscirne?

Creando forme “educative” che diano attenzione “profonda” all’Uomo e alla Donna o meglio all’Anima.
Quello che Tu sei è, rimane assopito, ma ti appartiene e nonostante le “costrizioni” del regime e del buio, basta un nulla per farlo “reagire”, ma bisogna conoscere l‘arte sottile di rivolgersi direttamente a all’Anima, ignorando l’immagine illusoria.
Per questo sarebbe indispensabile che i genitori conoscessero tutto questo e s’informassero sul significato, prima di tutto del nome del proprio Angelo, poi di quello dei figli, perché solo così si acquisisce una preziosa informazione per entrare  e per restare nel proprio flusso e quindi per affrontare al meglio la vita in tutti i suoi disparati campi.
Se sai chi sei e cosa vuoi e ti metti all’opera per realizzarti, stai certo che riuscirai a colpire il centro del tuo bersaglio e quindi a passare la prova, a superare la tua mission impossible.
Allora entri nel tuo “flusso” angelico, cioè in quella missione di vita in cui l’uomo arriva a un certo livello di espansione, di elevazione, per cui può tuffarsi in attività che gli danno grande soddisfazione e un senso di felicità.
Lui sta realizzando proprio la “sua natura, la sua essenza divina”, quindi ottiene grandi risultati di creatività e di benessere.

Siamo a un giro di vite estremo.
La situazione attuale è stata creata per ingenerare condizioni di paura e quindi impedire questo “flusso”, a cui Tutti noi, Anime, siamo destinati.
Come mai proprio ora?
Stava scritto da tempi immemori: in questa era saremmo passati dal dominio del buio al pieno ritorno della Luce e questo ci dà l’occasione di rientrare a casa.
Pollicino che torna alla casa del Padre.
Ma se le Anime si ritrovano ed escono dalla figura “illusoria” per recuperare la propria figura reale, la propria Essenza, significa che il buio rimane senza cibo, rimane senza energia, senza Anime da divorare, cioè si estingue, morendo di fame.

Per questo ha inscenato tutta questa situazione.
Eppure questo è il tempo e la Luce esplode ed esploderà, ma dobbiamo accoglierla e fare dei passi attenti e costanti verso la vera Anima ed entrare nel flusso che Dio ci ha riservato.
Guardati intorno.
Leggi, documentati.
Seguimi con attenzione!!!
Sono diverse le Anime che durante questi due anni o poco prima, hanno deciso, improvvisamente, sentendosi deluse ed amareggiate, di lasciare il proprio lavoro, sebbene desse loro una buona remunerazione e la casa, la città in cui vivevano, per trasferirsi magari in un borgo disabitato ed ora da lì, lanciano appelli, in attesa di altre Anime impavide.
Folli?
Sì, sono i Guerrieri di Luce, sono le An ime creatrici che stanno rispondendo alla chiamata cristica e che riprendono in mano il proprio percorso, abbandonando la propria “immagine illusoria”.
Sono Anime venute per creare economie diverse, economie di imprenditori “onesti”, di uomini e donne che offrono ai propri simili cibo non contaminato, acque pulite e salute, salute vera, non quella reclamizzata dalla famosa agenda, creata a tavolino, dal sistema.
Queste Anime ci mettono il cuore e fanno solo ciò che nasce e si nutre nel loro Cuore, non altro.

Perché folli?
Perché sono sempre state definite “Folli” le Anime di coloro che “uscirono” dal controllo del sistema e “vissero”, pensate a San Francesco, a Madre Teresa e tanti altri, che hanno portato la vera Luce Cristica sulla Terra, illuminando il cammino delle masse, del così detto gregge, che vive di “illusioni”.

Aspetti positivi delle nuove “esperienze umane”?
Come a riprova che il cammino intrapreso è finalmente quello che ci appartiene, la gioia, la creatività e il processo di coinvolgimento totale nella vita, che possiamo chiamare semplicemente “flusso”
 
Nello stato di flusso, tu è come se incarnassi “il tuo Angelo”, cioè sei Te stesso e quindi riesci a fare cose straordinarie.
Pensa a Giovanna d’Arco o ai Santi o allo stesso Budda.
Io stessa incarno, da quando sono nata, ciò che mi è stato dato Essere e quindi Sono.

Se Tu non conosci il Tuo Angelo, rischi, soprattutto ora, di annaspare nelle dinamiche trite e ritrite, di essere in balia non solo del tuo passato, ma di quello ereditato dai tuoi avi.
Se un tuo parente ebbe problemi con i soldi, rischi di vivere problematiche inerenti i soldi.
Se un’ava venne sfruttata, tu vivi le stesse dinamiche che le appartennero e che in qualche modo ti imbrigliano.
I problemi, i traumi ritornano e tu rischi di annegare come fecero gli Egizi, quando cercarono di inseguire gli Ebrei attraverso il Mar Rosso.
Se invece conosci l’Angelo, possiedi già dalla nascita preziose istruzioni per non annegare e per correggere il tiro, soprattutto in ambito di grandi scelte.
Allora tu sentiti libero e lasci libero anche tuo figlio, anche se ti dice che farà l’eremita in cima ad un palo, mentre tu sognavi che diventasse una nuova stella del mondo calcistico, forse dovrà vivere quel percorso, per Essere.
Questo è il momento per “incontrare se stessi” e diventare la meravigliosa creatura che si nasconde in ciascuno di noi.

L’Albero della Vita è come un diagramma di Flusso, dove tutto è esplicitato.
Conoscerlo richiede tempo ed impegno; a te basta recuperare il contatto con il tuo Angelo.
Sei pronto?
Forza, allora mettiti all’opera e fai implodere la creatività che si nasconde dentro di te e aiuta più persone puoi a fare la stessa cosa.
Tuffati con fiducia nel “Flusso”!
Con Amore grande
Ti degli Arcangeli.

Se, vuoi, ti consiglio questa pubblicazione, che puoi acquistare direttamente dal Blog, cliccando sui tasti di Macrolibrarsi o di Giardino dei libri, attraverso il link che trovi qui, sul lato in basso a destra dello schermo.
Flow. Psicologia dell’esperienza ottimale di Mihaly Csikszentmihalyi, ROI Edizioni.

 



▷ Sotto un Arcobaleno di Luce Arcangeli ▷ il blog dedicato ...

https://www.sottounarcobalenodiluce.com
 

Login utente

test