L’Effetto C (Corona) ci seppellirà? Cosa sta accadendo?.....24....3....20

L’Effetto C (Corona) ci seppellirà? Cosa sta accadendo?

di Luigi Miano

Tempi bui ci attraversano. Tempi ampiamente previsti da molto molto tempo. Lo so anche tu ti senti disorientato, spaventato, sgomento, immerso nei dubbi. Moltissimi stanno vivendo questa fase e ci sono molte sofferenze.

Risultato immagini per bivio umanità

Sono vicino a chi sta soffrendo in questo momento e non trova motivi di speranza. Cerchiamo insieme di comprendere cosa sta veramente accadendo. Premetto che non ho la verità in tasca e nessuno credo che la abbia. Non sono un virologo, non sono un medico, infermiere, anestesista. Nulla di tutto questo. Non sono nulla di tutto questo ma non è importante, perché non vi parlerò di quello di cui tutti parlano. Vi racconterò L’effetto C (Corona) che è devastante, è un turbine, un ciclone creato per devastare ciò che era prima…

L’effetto C non è una questione temporanea, non è un incidente di percorso, un qualcosa di fastidioso da togliersi di torno. L’effetto C è irreversibile e noi (in quanto esseri umani), non saremo più quelli di prima! Ricordo la profezia Hopi (popolazione antichissima dell’America), quella che raccontava l’umanità moderna, ad un certo punto della sua storia, ad un importantissimo bivio. Nella rappresentazione visiva murale c’erano 2 strade: una inferiore e una superiore. Quella inferiore mantiene il legame con la natura e il rispetto della Terra. Ci sono tre ostacoli su questa strada, tre grandi ostacoli. Tre guerre. E dopo l’eternità. La linea superiore è quella della malvagità e della corruzione. È una strada senza uscita che porta verso l’annientamento. Credo che l’umanità sia giunta a questo bivio. Ci stiamo “speciando”, ci stiamo separando irrevocabilmente.

Credimi, non so come l’essere umano uscirà da questa “terza guerra mondiale”. Avverto segnali intorno a me. La paura domina la gran parte. L’Effetto C viene generato volutamente e artificialmente. Si crea intorno ad esso una potentissima Egregora (aggregato psichico), così potente e demoniaca, da mettere sotto scacco l’intero pianeta.

Gli esseri umani nella gran parte sono come ipnotizzati dalla paura. Quale paura? Quella di morire. Nessuno la nomina, ma la paura è quella di finire questa vita sulla terra. E visto che non siamo preparati rispetto alla morte, siamo pronti a tutto pur di evitare questa eventualità. Chi gestisce questa situazione conosce molto bene questo punto debole e tira i fili.

Risultato immagini per forze astrali

Questo enorme pendolo distruttivo è così forte da dettare le sue regole agli adepti:

– nessun contatto fisico,
– isolamento sociale,
– nessuno può andare a scuola o lavorare,
– non ci si può spostare dalle zone rosse,
– non ci si può radunare,
– non si può fare sport con gli altri,
– non si può svolgere attività che violino il limite di sicurezza di 1 metro.

Queste sono le prime regole del “Pendolo Effetto C”. Ne seguiranno delle altre molto più restrittive, poiché il Pendolo C diviene funzionale per l’instaurazione di un “Nuovo Ordine Mondiale” fondato sul totalitarismo violento. Questo pendolo è distruttivo e odia profondamente la parte “umana” degli esseri umani. Farà di tutto per distruggerla. Esso prepara il terreno ad altri eventi.

Nel momento in cui scrivo, il pendolo ha preso totalmente il comando della popolazione, delle città, dei paesi, dell’intera nazione. Ci sono decisioni strane, movimenti ambigui di eserciti, politici corrotti che si muovono come burattini aspettando di ricevere il prossimo ordine. La popolazione che si muove come formiche impazzite, oppure è immobile come l’animale in preda al terrore.

Sono convinto per via di una intuizione, che si stiano muovendo sopratutto delle forze astrali molto potenti e che tutto ciò che si rivela ai nostri occhi, sia solo lo specchio residuale terreno. Noi non possiamo mai andare allo scontro con queste enormi forze astrali, ma possiamo gestirne interiormente gli effetti senza farci seppellire.

Ho sentito l’altro giorno una frase bellissima di Anne Givaudan: “HANNO PROVATO A SEPPELLIRCI MA NON SAPEVANO CHE ERAVAMO SEMI”. Mai come oggi l’essere umano è artefice del suo destino. È nelle nostre mani, siamo noi che possiamo uscire diversi, trasmutati da questa situazione molto complicata.

Risultato immagini per siamo semi

Pensi di potere uscirne essendo sempre lo stesso? Non possiamo rimanere gli stessi! Poiché le circostanze ci stanno costringendo a prendere delle decisioni. Nel giro di pochissime settimane la nostra vita precedente è stata praticamente annientata:

– o non si lavora più o si lavora da casa,
– moltissime aziende chiuderanno,
– le scuole saranno chiuse per molto, molto tempo,
– si passerà moltissimo tempo a casa,
– i contatti umani verranno rarefatti.

Se ti avessero raccontato questo un paio di mesi fa ci avresti creduto? Probabilmente no! Allora cosa fare, come organizzarsi? Sento parlare di comunità ormai come fosse l’ultima spiaggia, ma una comunità non si crea così dal nulla in stato di emergenza. Bisogna lavorare dentro, in primis, alla ricerca di uno stato di equilibratura dei centri energetici.

Continuando a vivere nella paura saremo totalmente scompensati e questo avrà delle ripercussioni pesanti anche a livello di salute. Accettare uno stato di paura cronico è la nostra prigione, è ciò che il pendolo richiede. Questo sarebbe il più grave errore che aprirebbe la strada alla totale manipolazione e alla perdita dell’Essenza.

In questi giorni richiamo l’episodio di Gesù presso il Getsemani e il suo arresto: Gesù in quel momento vive la sua parte umana di dolore e la sua parte sacra cristica. Egli osserva il suo dolore, il dolore altrui, il caos, ma rimane in una sorta di spazio sacro da cui osservare ciò che accade. Non si fa consumare dalla sofferenza del tradimento, dal destino che si compie. Lascia che accada, non oppone alcuna resistenza. Questa è la sua enorme forza che non potrà essere violata, poiché Gesù mantiene intatta la sua consistenza spirituale… che è quello che viene richiesto anche a noi esseri umani: risvegliare e mantenere intatta la nostra consistenza spirituale, vincendo il terrore della morte.

Con il cuore, Luigi

Articolo di Luigi Miano – Life e Spiritual Coach, ricercatore nel campo dell’evoluzione e della consapevolezza dell’essere umano. È impegnato da anni, nello studiare e mixare conoscenze di ogni epoca e provenienza e creare percorsi divulgativi e di liberazione interiore accessibili a chiunque.

Fonte: https://www.unnuovomondo.net/leffetto-c-corona/

Libri e varie...

Login utente

test