L’amore è il motore di tutto l’Universo

L’amore è il motore di tutto l’Universo, anzi potrei affermare senza dubbio che l’amore è l’Universo!

Bisogna prendere coscienza che i nostri pensieri sono creativi, cioè creano il nostro mondo.

La
coscienza collettiva terrestre, influenzata per millenni dal potere
oscuro degli Anunnaki, ha creato la Terra disastrata così come la
vediamo oggi.

Eppure basterebbe che l’umanità prendesse
coscienza delle sue vere origini, che prendesse coscienza che Dio ha
mandato solo Angeli fra noi…

Ogni nostro pensiero agisce nel
creare il nostro mondo: anche se nell’immediatezza della realtà fisica
non si manifesta questo non vuol dire che esso non si manifesterà.

Ciò
che pensiamo attiriamo a noi, ciò che vogliamo si manifesta prima o
poi… questo trucchetto è stato usato e viene tuttora usato dal Governo
Ombra per incutere paura e odio razziale nell’umanità, affinché questa
pensi (E quindi crei!!) nemici e situazioni di allarmismo globale.

In verità l’amore che ogni uomo ha dentro di sé è ben più forte di questa “tattica” dell’ombra.

Ma l’uomo sembra non volerlo più ascoltare e in molti casi neppure ci riesce.

V’è invece forte un senso di paura, di considerare ogni cosa come una possibile minaccia… un senso di dualismo.

Il
dualismo è il potere crudele che domina l’uomo e questa società. Il
dualismo è il tiranno, il modo di pensare comune che assume molte forme
dietro cui nascondersi: nella supina sottomissione a leggi e norme che
famiglia, scuola, chiesa e governi gli impongono.

La chiamano “educazione”… sarebbe meglio dire “Coercizione”!

La
scuola infatti è un processo di stampa, nel cervello plastico del
bambino, di quei circuiti che poi rimangono in modo indelebile per
tutta la vita di adulto e che soffocano impietosamente l’immaginazione,
la creatività, l’innocenza, reprimono la sua abilità di parlare
serenamente con i suoi fratelli uomini e pretendono di convincerlo che
l’unica realtà vera è quella visibile!

Coercizione è obbligare i bambini nei banchi di scuola, obbligarli alla noia, al giudizio e alla ripetizione pedissequa.

Ignoranza
coercitiva è inoltre costringere tutti i bambini a studiare materie
uguali e soprattutto inutili per la loro crescita spirituale. Coloro
che si definiscono con la parola “insegnante”, prima dovrebbero educare
nel giusto modo loro stessi, e poi dovrebbero portare un’educazione di
tipo eudemonico, dove ogni bambino dovrebbe essere guidato a trovare il
Suo Proprio potenziale e aiutato a svilupparlo al massimo.

La
chiesa, dopo più di mille anni di massacri, stupri, accuse assurde,
continua a perpetuare la politica del “Senso di colpa”, continua ad
affermare la dualità fra l’uomo e Dio. Continua a spargere la fobia per
le novità e ad esaltare la ripetizione dell’antica cultura.

Il
dualismo è il condizionamento dell’uomo che presta attenzione ad un
minuscolo frammento di se stesso e dell’intero universo. L’uomo tende a
dominare gli altri, è sempre sulla difensiva e si preoccupa solo di se
stesso o al massimo della stretta cerchia di persone a cui “vuole
bene”. Non capisce che SIAMO TUTTI UNO.

Il dualismo non è il
“peccato” di un remoto passato, ma la causa vigente del dolore umano: è
il desiderio frustato di sogni che è vietato dire o esprimere, il
bisogno insoddisfatto che tutti hanno o percepiscono ma che nessuno
riesce a colmare.

Chiedetevi il perché delle cose. Se non capite il perché di un dolore, lo riproverete!

L’uomo
vede sempre e solo gli effetti, ma mai si chiede il perché una cosa sia
successa. Osserva semplicemente il risultato finale e esprime i suoi
giudizi ignoranti.

Rimane schiavo inconsapevole del sistema del Governo Ombra e dei potenti.

La
mente dell’uomo non è in grado di rispondere a certe domande perché
egli non possiede la Coscienza Superiore. La mente odia ciò che teme.
La mente non si sofferma su ciò che richiede uno sforzo per capire.
Queste sono le armi grazie a cui la chiesa, i governi, i potenti del
mondo hanno sottomesso l’umanità.

Coscienza è anche
consapevolezza degli infiniti vincoli nei quali crediamo e dai quali ci
facciamo condizionare. Da bambini siamo leoni, ma poi a forza di vivere
in mezzo alle pecore adulte ci convinciamo di essere anche noi pecore…
e abbiamo paura di guardarci allo specchio per scoprire che tutta la
nostra vita è falsa.

Riflettete fratelli.

La luce delle Pleiadi sia con Voi.

SINCRODESTINO

Ciao Giuseppe

Quando si dice che il "caso" non c'è!

Questa mattina, appena alzata, ho sentito l'impulso di aprire l'altro blog, dove tu scrivi ogni tanto , ho trovato il tuo post "l'amore motore dell'Universo, l'ho stampato e me lo sono portato a "scuola" per condividerlo con gli altri perchè aveva suscitato in me delle riflessioni e delle domande.

Tornata a casa, l'ho ritrovato sul nostro forum insieme all'altro bellissimo del perdono.

Ti dico grazie per la condivisione e non posso non notare che tutti noi siamo invisibilmente legati da un'unica intenzione:

"ritrovare noi stessi per poi tornare a casa"

Mi piace pensare che lo faremo tutti insieme anche se proveniamo da tante strade diverse.

Un abbraccio di Luce       NORY Sorriso

 

grazie

View HQ video

 

 

Grazie anche da parte mia.

Namastè Viramo..

Login utente

test