Sensibilità dell'ego e sensibilità dell'anima.

Ci sono infinite forme di sensibilità, quelle dell'intelligenza e quelle dell'ignoranza, la differenza sta nel senso del sentire . Un ego sensibile puo esserlo soprattutto se è permaloso e dato che si offende spesso pensa di essere sensibile, ma cosi non è. Ci sono persone che sono molto sensibili per quello che riguarda loro, chiedono costantemente aiuto ma contemporaneamente si dimenticano subito dopo di coloro che le hanno amorevolmente aiutete.

La sensibilità dell'anima, differentemente da quella prettamente egoica, sente nel proprio cuore una gratitudine infinita sia per l'universo che per le persone dalle quali  hanno avuto aiuti spesso anche risolutivi. Un cuore sensibile contraccambia con lo stesso slancio e non chiude i mai i contatti, anzi, si interessa della loro vita con la premura che solo un cuore puro sa fare.

Due tipi di sensibilità. Quella egoica, una volta risolto il problema, ringrazia e se ne va. Quella del cuore ringrazia e fa sentire la sua presenza anche dopo aver ricevuto l'anelato aiuto.

La gratitudine dell'anima possiede lo slancio del cuore, quella dell'ego si dimentica del cuore perchè il ringraziamento è solo a livello mentale. In questo caso ti puoi, una volta ricevuto l'aiuto, disinteressarti dello strumento.

Siate sensibili nel cuore e l'universo lo sarà con voi..

****************************************

   

 

Login utente

test