«Il Perdono Assoluto - Parte 1».......14.....9....20

HOLOS 4
«Il Perdono Assoluto - Parte 1»

Dopo aver visto il modo in cui i tuoi pensieri e le tue emozioni influenzino la realtà materiale (e non si tratta di crederci a priori, ma di verificare con la propria esperienza) è il momento di approfondire e mettere alla prova il concetto dell'autoresponsabilità attraverso la pratica del Perdono. Se puoi. adesso o in seguito, concordare con questo nuovo paradigma della realtà, allora il Perdono diventa allora la cosa più logica che esista! Tutto questo non vuol dire che sarai sempre in grado applicarlo, almeno non subito, ma avrai gli strumenti per riflettere sulle situazioni di vita in un modo completamente nuovo e sano!


Il Perdono Assoluto è una pratica di perdono completo e totale, assolutamente liberatoria, codificata dall'autore americano Colin C. Tipping. Tipping ha sviluppato il Perdono Assoluto nella sua pratica clinica come ipnoterapeuta. Lavorando in particolare sui malati di cancro si è reso conto che la mancanza di perdono era quasi sempre presente nei propri pazienti e così, assieme alla moglie, ha messo a punto questa potente metodologia.

Colin Tipping, il padre del Perdono Assoluto

Colin Tipping, l'ideatore del Perdono Assoluto

Il Perdono Assoluto (Radical Forgiveness in inglese) è stato descritto nel libro omonimo, pubblicato nel 1997, ed oggi esistono "Istituti per il Perdono Assoluto" in varie nazioni del mondo.

Il Perdono Assoluto è un punto di vista spirituale e "rivoluzionario" sull'intera esistenza, in pratica afferma che tutto ciò che incontriamo nella nostra vita è necessario al nostro risveglio come esseri di natura Divina: anche la persona più odiosa o l'evento più terribile è stato da noi "invitato" a comparire nella nostra esistenza. Se questo punto di vista dovesse per te, al momento, essere difficile da comprendere o da accettare, ti invito ad aspettare di aver ben chiaro l'intero processo prima di giudicarlo; di fatto le pratiche del Perdono Assoluto (in particolare il "Foglio di Lavoro") funzionano anche quando non siamo ancora in grado di accettarne tutte le implicazioni. Prima di approfondire l'approccio di C. Tipping diamo uno sguardo generale al concetto di perdono, che - ormai da millenni - sappiamo essere riconosciuto come un'eccellente strumento di Guarigione, non solo per l'Anima ma anche per il corpo.

Il perdono permette di raggiungere un grado elevato di armonia interiore e di equilibrio personale; attraverso il perdono contribuiamo certamente a creare un mondo migliore ma innanzitutto ci prendiamo cura di noi stessi ed impariamo ad amarci, infatti il perdono è un atto che serve soprattutto a chi lo applica e solo in seconda battuta a coloro verso i quali è indirizzato. Mediante il perdono il peso emotivo del passato viene abbandonato per sempre e smette di ripresentarsi per inquinare il presente: i rancori svaniscono, si ripristina l'equilibrio psicologico, si libera l'altro dalla colpa, si scioglie un legame di sofferenza e si torna ad aver fiducia della vita. Grazie alla pratica del perdono contribuiamo a creare un'umanità migliore!

Spesso la difficoltà nel perdonare risiede in un fraintendimento del significato di questo eccellente strumento di autoguarigione ed è per questo che adesso andiamo a descriverlo a fondo per comprendere con esattezza cosa è e cosa non è il perdono!

COSA NON E' IL PERDONO

    • PERDONARE NON SIGNIFICA DIMENTICARE - La memoria di un evento (ad es. di un'offesa) deve rimanere per sempre ed essere occasione di rivisitazione interiore ed un'opportunità di crescita, ciò che è nociva è la memoria emozionale dell'evento stesso che porterà in situazioni analoghe a RE-AGIRE e non ad AGIRE, cioè ad applicare una risposta istintuale ed emotiva a qualcosa che potrebbe essere gestito in modo totalmente diverso. Perdonare significa lavorare sull'impatto emotivo creato da un evento ma non dimenticare l'evento in sé.


    • PERDONARE NON SIGNIFICA SCUSARE O GIUSTIFICARE - Spesso non ci piace l'idea di voler giustificare qualcuno che ci abbia fatto un torto... e non dobbiamo farlo! Gli sbagli non dovrebbero affatto essere negati o minimizzati; se c'è stato un comportamento non corretto l'individuo dovrà assumersene la responsabilità (e se anche non volesse farlo le leggi karmiche imporranno eventi di riequilibrio).

 

    • PERDONARE NON SIGNIFICA NECESSARIAMENTE RICONCILIARSI - Possiamo perdonare chi ci ha fatto un torto e molto serenamente scegliere di non ristabilire una relazione (affettiva, lavorativa o di altra natura), in particolare quando sentiamo che non siamo più in grado di dargli/le fiducia. Questo però dovrebbe avvenire senza coltivare rancore, come una valutazione di ordine più logico che emotivo.

 

    • PERDONARE NON SIGNIFICA NEGARE I PROPRI DIRITTI - Il Perdono non rende inutili i procedimenti legali o qualunque altro atto con cui difendiamo i nostri diritti legittimi, in quanto non può togliere le conseguenze materiali di un'azione.

 

    • PERDONARE NON SIGNIFICA CHE L'ALTRO CAMBI - Non dobbiamo perdonare con l'aspettativa di cambiare gli altri o che l'altro comprenda quanto siamo "buoni". il Perdono è un'opportunità di crescita che l'altro può cogliere o meno, ma che certamente porta dei benefici soprattutto a noi.

 

  • PERDONARE NON SIGNIFICA LASCIARE IMMEDIATAMENTE LA COLLERA - Ci sono persone che - normalmente per educazione religiosa - si sentono in colpa quando non riescono a lasciar andare immediatamente sentimenti di rabbia o rancore, ebbene... il Perdono vero e completo richiede del tempo e non bisogna colpevolizzarci per questo, talvolta alcune emozioni hanno bisogno di essere sfogate prima di potere essere lasciate andare.

COSA E' IL PERDONO

    • PERDONARE SIGNIFICA RIPULIRE IL VISSUTO EMOZIONALE - Questo è il significato centrale del concetto di Perdono: perdonare significa ripulire tutte le memorie emozionali negative connesse ad un evento, che ci tengono ancorati e prigionieri dell'evento stesso. Ogni esperienza lascia, infatti, in noi una traccia emozionale che ci condizionerà inconsciamente nel futuro; perdonare significa ripulire tale traccia che risiede nelle cosiddette "memorie cellulari" e tornare di nuovo liberi! Rabbia e rancore nascono proprio dalla mancata pulizia emozionale di ciò che abbiamo vissuto ed anche se mentalmente talvolta pensiamo di aver compreso ed accettato un determinato evento, è possibile che la memoria emotiva sia ancora attiva.

 

    • PERDONARE SIGNIFICA DIVENTARE AUTORESPONSABILI - Con il perdono si impara ad essere responsabili di se stessi, ad abbandonare le aspettative verso gli altri e a smettere di coltivare l'illogico presupposto che gli altri debbano comportarsi come noi riterremmo giusto. Siamo noi i responsabili delle nostre relazioni e dello svolgersi della nostra vita ed è giusto assumercene vantaggi e svantaggi, cessando di fare le vittime: siamo noi che gestiamo gli eventi della nostra vita sulla base dei nostri schemi mentali, spesso limitanti e negativi.

 

    • PERDONARE SIGNIFICA INIZIARE AD AMARSI - I primi destinatari del perdono siamo noi stessi: meritiamo la nostra compassione e il nostro amore quando non abbiamo saputo gestire una situazione (sia che abbiamo offeso sia che abbiamo provocato un offesa). Imparare ad amarsi ed accettare i propri sbagli è il primo passo per correggerli... Negare orgogliosamente i nostri errori o abbattersi disperatamente su di essi sono entrambi segni di immaturità; solo prendendo la giusta distanza dalle situazioni possiamo essere pronti a migliorarci. Il perdono non è una giustificazione né nei nostri confronti né verso gli altri, però è un modo per essere compassionevoli e per iniziare a percepire quell'unità universale che sta dietro tutte le differenze. La capacità di amare dona la possibilità di perdonare noi stessi e gli altri.

 

    • PERDONARE SIGNIFICA RECUPERARE POTERE PERSONALE - Quando smettiamo di delegare ad altri il compito di renderci felici o sereni recuperiamo tutto il nostro potere personale, che è veramente alto quando è pienamente espresso. Si scopre così che gli altri ci servono per arricchirci e crescere, ma mai per darci quella sicurezza che abbiamo bisogno di trovare in noi stessi!

 

  • PERDONARE SIGNIFICA TOGLIERE AD ALTRI IL POTERE SU DI NOI - La mancanza di perdono ci ancora alle situazioni negative del passato e dà potere a chi ci ha fatto un torto di gestire ancora oggi il nostro umore e stato d'animo.


HOLOS 4 «Il Perdono Assoluto - Parte 1 - Scienze Noetiche

www.scienzenoetiche.it › holos › 03_perdono_assoluto
 

Login utente

test